top of page

v

 

ANTIGONE ’23

 

 

 

Da almeno un secolo la Modern Dance dichiara il valore di una Danza che sia in grado di rappresentare ed esprimere i sentimenti del  tempo in cui viviamo.

 

Chi è Antigone oggi?

 

Ci ispiriamo fondamentalmente al testo di Sofocle, il tragediografo Danzatore, ai suoi scritti sempre attuali che possono essere attribuiti alle donne dell’Iran così come a quelle degli Anni di piombo.

Amore irresistibile che vegli sulle gote delle tenere vergini. (Sofocle)

Amore che vedi l’amore sacrificato e le donne resistere, amare ma anche opporsi!

Finché sarò vivo io non sarà una femmina a comandare. (Creonte in Sofocle)

 

https://www.visionideltragico.it/blog/contributi/ne-fra-i-vivi-ne-fra-i-morti-antigone-a-teheran-2

 

Proponiamo un Passo a due estratto da una coreografia nata negli anni 70 e ripresentata ciclicamente in occasione delle guerre, dei sacrifici (Sorella minore che ne dici se noi, questa sera, ci dessimo fuoco? Vietnam 1965) degli Anni di piombo (Sorella, dammi il tuo vestito, dammelo! Dal film di Margarethe von Trotta), delle guerre (Mazda Palace in occasione della guerra in Irak).

 

La coreografia, di Elena Cerruto, si è modificata negli anni mantenendo la sua essenza e lo spirito tragico di Sofocle, mettendo in risalto una femminilità fragile e forte nelle sue contraddizioni, come abbiamo potuto cogliere nel testo di J. Anouilh.

PROPOSTA PER LE SCUOLE:

Un’epoca, la nostra, carica di tensioni: pandemie, guerre e disastro climatico portano i giovani a gravi disagi.

La DanzaMovimentoTerapia che proponiamo negli workshop permette prima di tutto di accettare i vissuti, anche se tragici e contraddittorii. I cerchi di parola dopo le esperienze danzate, favoriti da un clima di non giudizio,

lasciano spazio ai racconti di sé.

 

Un’Antigone per le/i giovani che possono leggere direttamente dal testo l’intensità drammatica e che si sviluppa anche dalla metrica e dalla sua musicalità del testo in greco (progetto specifico pere Licei Classici e Università).

 

Un’Antigone danzata da due giovani Danzatrici che aiuteranno a incarnare e ad esprimere  forti sentimenti canalizzando sensazioni ed emozioni che necessitano di essere incarnate, embodied, come precisa la DanzaMovimentoTerapia.

Antigone e Ismene sono in contrasto ma anche necessarie l’una all’altra. Il tessuto elastico con cui Chiara Vender e Monica Massa danzano sarà un materiale con cui studentesse e studenti potranno confrontarsi con se stesse/i (aspetti intra-psichici) e con dinamiche interpersonali, ben rappresentando un possibile accesso a una dimensione simbolica a cui può essere risanante ricorrere.

 

  • Presentazione della Danza ed estratto della coreografia.

  • Workshop con Studenti e/o Docenti

  • Cerchio di condivisione ed elaborazione 

Per info: monicamassa002@gmail.com

 

TRACCE

9 Ottobre 2016 a Parigi. Novembre 2016 a Milano (MUDEC e Associazioni culturali).

La danza non lascia tracce, eppure si ritrovano, incise nelle grotte di 14.000 anni fa, tracce di personaggi, spesso travestiti da animali, che ruotano su loro stessi. 

Anche noi abbiamo provato il desiderio di lasciare delle impronte sulla neve. L'aiuto di una calligrafa é stato necessario.

Una poesia di  Szymborska é arrivata al momento opportuno. Abbiamo quasi scoperto un senso.

 

Le musiche, improvvisate dal vivo dai tre musicisti con una precisa e partecipata connessione diretta con le danzatrici, con la calligrafa e con l'attrice, si muovono nell'ambito della musica contemporanea utilizzando principalmente flauto (traverso e giapponese), piano elettrico, taiko (i grandi tamburi giapponesi) e gamelan (i gong balinesi).

 

Le danzatrici tracciano nell'aria segni che si prolungano con gli echi della musica. Nessuna traccia visibile. Eppure la poesia di Szymborska, proposta dall'attrice, dà voce a pensieri ed emozioni.

Tracce, percepibili a tratti: solo la calligrafa dà forma ad alcune parole chiave: vita stella istante. 

Nel finale le arti si congiungono per esprimere il senso di essere lì ed ora, gettati su un palco, forse troppo presto?

L'incontro col pubblico favorisce una creazione espressiva in cui danza calligrafia e musica fanno scoprire tracce talvolta invisibili agli occhi.

Spettacoli e Performances

bottom of page